Benvenuti nel sito della Confraternita della Tagliatella (Romagnola)

La Confraternita, composta da 33 membri effettivi su 33 (che e' il numero massimo ammesso dallo Statuto), con a capo il Priore - attualmente Gaudente X ( Fra' Ivan Nanni), coadiuvato dal Ciambellano Fra' Matteo (Verita') e dal Gabelliere Fra' Marcello (Martini)- l'ultimo giovedi' di ogni mese si ritrova a valutare le tagliatelle presso un ristorante segnalato dal Confratello gia' designato dal Priore nell'ultima tornata del mese precedente. La Confraternita della Tagliatella intende svolgere attivita' di tutela, promozione, valorizzazione e salvaguardia della tagliatella romagnola, stilando durante l'anno, secondo le valutazioni date dai Confratelli, una graduatoria delle migliori tagliatelle, con premiazione finale del Ristorante vincitore, cui viene assegnato un piatto/targa con il logo della Confraternita. La Confraternita promuove e testimonia un prodotto che, oltre ad essere uno straordinario primo-secondo piatto, e' anche, e soprattutto, storia, tradizione nonche' paesaggio con l'intento di trasmettere all'esterno l'impegno, la passione, l'amore per questa nostra Romagna.

Le tagliatelle, come si estrapola da "Lo Zen della tagliatella romagnola" di Marco Galizzi, sono "un crocicchio di strade...per un viaggio iniziatico, una partenza senza fine...".

L'anno uscente 2016, sotto il Priorato di Fra' Roberto Albonetti (col nome di Francesco IX), ha visto quale migliori tagliatelle quelle proposte dalla Trattoria Delinda di Rimini e quelle del Podere dal Nespoli di Cusercoli, poi premiate dalla Confraternita in Dicemnbre 2016 e Gennaio 2017, allorche' tutta la Confraternita e' ivi ritornata ad assaporare le tagliatelle.

Nell'albo d'oro delle migliori tagliatelle premiate negli anni precedenti, troviamo quelle:
della Trattoria La Cantena d'Serna di Sarna (2007);
del Ristorante il Caminetto di Milano Marittima (2008);
del Ristorante Monte del Re di Dozza (2009);
del Ristorante Zaghini di Santarcangelo e del Ristorante-Pizzeria Ellepi di Massalombarda (a pari merito nel 2010);
del Podere Rossetta di Masiera (2011);
del Ristorante l'Amorosa (2012);
del Ristorante Gallo, Castel del Rio (2013).
del Circolo Endas di Barisano (2014).
del Agriturismo Rio Manzolo (2015).
della Trattoria Delinda di Rimini e Podere dal Nespoli di Cusercoli (2016).

Ora, come si fa ad entrare nella Confraternita?
Per essere ammesso nella Confraternita, il richiedente deve presentare al Ciambellano domanda scritta, ove deve dichiarare espressamente di accettare integralmente tutte le condizioni stabilite dallo Statuto.
Su tale domanda deve essere apposto il timbro postale, quale data certa (2 gennaio e solo 2 gennaio di ogni anno), per il momento le domande di iscrizione sono bloccate.

Tutti i Confratelli, stante il carattere conviviale, goliardico ed epicureo che contraddistingue la Confraternita, devono mantenere sempre un codice di comportamento in sintonia con i canoni del buon gusto e della signorilita'.

Cari Confratelli, la prossima conviviale si terra' presso Trattoria al Cerchio, Via Cerchio 13, Ravenna, il 22 Giugno 2017 alle ore 20,30, nello spirito di "Edamus, bibamus, gaudeamus!!!" "Nati sumus ad congregationem dominus et ad societatem comunitatem que generis humani tamen...".

Il Priore in carica, Gaudente X o come a lui piace farsi chiamare Superior GAUDENTIUS DISUM